Il tributo al ratto di proserpina

Una selezione di creme artigianali di nostra produzione che si ispira all'alternanza delle stagioni. Secondo la mitologia, tale fenomeno avviene dalla presenza o meno della giovane Proserpina nel nostro mondo; una permanenza che dura da primavera a estate.

Proserpina era la figlia di Zeus e di Cerere, dea delle messi. Ella era un’innocente fanciulla che trascorreva le sue giornate insieme alle giovani sorelle in mezzo ai campi intorno al lago di Pergusa, in Sicilia. Un giorno, mentre la giovane raccoglieva dei fiori insieme ad altre fanciulle, il dio Ade la vide e se ne innamorò all’istante. Approfittando di un momento in cui si trovava da sola, il dio dell’oltretomba la prese di forza e la condusse negli inferi per sposarla. Cerere iniziò a cercare Proserpina dappertutto, ma invano, finché il dio del Sole, che vide tutto l'accaduto, le rivelò dove si trovava la figlia. La dea delle messi, presa dalla rabbia, abbandonò i proprio compiti, causando carestia e siccità. Per rimediare a quanto stava accadendo, Zeus chiese a Ermes di recarsi negli inferi per riportare indietro la giovane. Il messaggero divino si recò dunque nel mondo dei morti, ma non gli fu possibile assolvere al suo compito: Proserpina, infatti, aveva rotto il digiuno mangiando un chicco di melagrana, e firmando così la sua condanna a restare per sempre nel mondo delle tenebre. Era infatti idea diffusa, all’epoca, che chiunque si fosse recato nell’aldilà non avrebbe dovuto cibarsi di nulla, se voleva far ritorno nel mondo dei vivi. Cerere non accettò la sorte riservata alla figlia e continuò a causare carestie e siccità su tutta la Terra. Fu così che Zeus decise di rimediare all'accaduto, trovando una soluzione che potesse accontentare sia l'amante che il fratello maggiore: Proserpina avrebbe trascorso due terzi dell’anno accanto alla madre, nel mondo dei vivi, e l’altro terzo negli inferi con colui che era ormai diventato il suo sposo, il dio Ade.

Proserpina in una Primavera di Pistacchio
Proserpina in un Inverno di Pinoli
Proserpina in un Autunno di Mandorle
Proserpina in un'estate di Nocciole